Con cittadinanza italiana Indice

CONCLUSIONE

Di fronte alle difficoltÓ incontrate nell'esame delle fonti per pervenire ad una esatta identificazione della nazionalitÓ di ciascuno degli ebrei stranieri internati in Italia, l'unico criterio possibile da utilizzare era quello di attenersi alle attribuzioni in esse reperite, principalmente quelle contenute nei censimenti specifici degli ebrei stranieri richiesti alle prefetture nel settembre del 1938, negli elenchi dei profughi, nelle intestazioni dei fascicoli personali, negli elenchi consegnati alla Croce Rossa nella primavera del 1943.i

Il quadro generale che si presenta nelle slide allegate a questo testo Ŕ stato poi ricomposto raggruppando le diverse definizioni di nazionalitÓ per le seguenti aree:
1) area austro-tedesca (slide n.1)
2) area cecoslovacca (slide n.2)
3) area polacca (slide n.3)
4) area jugoslava (slide n.4)
5) area russa (slide n.5)
6) area turca (slide n.6)
7) area rumena (slide n.7)
8) altre nazionalitÓ (slide n.8)
9) apolidi provenienti da stati esteri (slide n.9)
10) apolidi ex italiani (slide n.10)
11) nazionalitÓ da confermare (slide n.11)
12) TABELLA RIASSUNTIVA (slide n.12)

Percorsi
13.1) profughi rifugiati in Jugoslavia (slide n.13.1)
13.2) respinti e poi internati (slide n.13.2)
13.3) profughi in jugoslavia: la salvezza (slide n.13.3)

Appendice
14) ebrei stranieri deportati dall'Italia divisi per nazionalitÓ (slide n.14)

 

Scarica il riepilogo delle nazionalitÓ nel formato PDF

Vista la complessitÓ del dato, si consiglia, per una ricerca specifica, di partire da questa pagina

 


i Le fonti utilizzate sono tutte quelle registrate sul sito alla pagina http://www.annapizzuti.it/pdf/legendafonti.php

Con cittadinanza italiana Indice